"Ma allora fai felpe per i centri estivi?!?!"

Aggiornato il: gen 3


Un pò di tempo fa ero a cena con amici ed indossavo, come spesso mi capita, una felpa eppYou (questa nella fattispecie) era blu navy con laccetti bianchi ed aveva una scritta ricamata all'altezza del cuore che recitava - we are all unique - .

Accanto a me sedeva una conoscente con cui conversavo ed anche lei, come gli altri, mi faceva domande sul brand. A tavola si respirava curiosità ed entusiasmo; ero felice di quell'atmosfera che si generava solo al guardare la felpa e ascoltando le mie spiegazioni su come era nato eppYou e quale fosse la sua mission, sul perchè era nata quella determinata collezione.

Poi all'improvviso la buccia di banana si presenta lungo la strada di quella bella chiacchierata:

"Ma allora fai felpe per i centri estivi?!?!"


Ricordo che si creò il gelo, tra qualche risatina amara ed il rumore delle forchette che toccavano nervose i piatti; tutti attendevano la mia risposta. Dentro mi sentivo come se fossi stato colpito al basso ventre con un gancio ben assestato, sferrato da una persona invidiosa di tutta quella gioia che una felpa, con un design originale, stava generando.

Mi presi qualche istante per respirare profondamente e risposi:


"Beh dai...hai proprio ragione, potrebbero essere felpe adatte ai centri estivi anche se non l'ho mai proposto a nessuna associazione o parrocchia che sia; per me sarebbe un enorme onore che adolescenti e ragazzini/e potessero indossarle. Sarebbe per me occasione non solo di vendere, ma di condividere un messaggio profondo con l'umanità del futuro e, per loro occasione di possedere un oggetto con un alto e doppio valore:

1- puramente congeniale ed utile, perchè la qualità dei materiali è super eccelsa e resistente a sport, fitness, uscite con amici per passeggiare in centro.

2- spirituale, se posso usare questo aggettivo....."


Intorno a me i visi erano tutti seri ancora in attesa del mio colpo basso, della mia vendetta...


"Addirittura spirituale (?) " ribatté lei.

"Certo! Perchè è proprio ai nostri ragazzi che dobbiamo ricordare in tutti i modi che sono creature uniche, che non devono in nessun modo scendere a compromessi con ciò che gli altri pensano. Perchè non farlo attraverso l'unico oggetto che usano di più in assoluto?" "Lo smartphone...?!?!" interruppe lei


"No! L'abbigliamento! Con una felpa, una t-shirt, un cappellino possiamo donargli un promemoria quotidiano preziosissimo: - non scendere in competizione con nessuno perchè sei una creatura irripetibile-"


I commensali sembravano commossi, mentre lei era attonita, ammutolita comprendendo quanto a causa della buccia di banana fosse scivolata lontana dal "bello", con una semplice ed apparentemente innocua battutina.


Un cliente soddisfatto che regala la felpa al proprio figlio o che acquista i nostri prodotti per fare jogging o per stare sdraiato sul divano, sono sicuramente per me fattori molto importanti; in fondo vendiamo abbigliamento su eppYou, non siamo un sito di coaching motivazionale, però sono proprio i momenti come questo aneddoto appena raccontato, a ricordarmi perchè ogni giorno disegno nuove collezioni, studio i profili instagram e tiktok degli adolescenti (imparando da loro tantissimo!), cercando di parlare al loro cuore con i prodotti eppYou. Io stesso sono stato un adolescente a cui stava stretto dover essere come gli altri, comodo, educato, incasellato in schemi e stereotipi.

Grazie agli adolescenti di oggi ed all'adolescente che sono stato, ho imparato che non avremo mai bisogno di sentirci unici fino a quando desideriamo con tutte le nostre forze l'occasione quotidiana per esserlo!


Ps W i centri estivi :)